budapest cosa vedere

BUDAPEST COSA VEDERE: DUE CITTA’ IN UNA

Budapest, la capitale dell’Ungheria, definita anche “la Regina del Danubio” o “la Parigi dell’est”, è un luogo magico, ricco di storia e di panorami mozzafiato, in cui convivono due città, separate dal maestoso fiume Danubio.

Da una parte la città antica, Buda, la cui origine risale ai romani e dove si trovano alcuni dei più noti monumenti della città. Dall’altra parte, la città moderna, Pest, con i ristoranti, gli hotel, i negozi e i locali notturni.

COSA VEDERE A BUDAPEST: IL PONTE DELLE CATENE

È indubbiamente l’emblema della città, il primo ponte ad unire le sue rive, e deve il nome alle “catene” che corrono ai suoi lati.

La costruzione avvenne grazie al Conte István Széchenyi, dal quale prende il nome ufficiale.

Il ponte attuale non è però quello originale, completato nel 1849, ma la sua ricostruzione.

Tutti i ponti della città furono infatti distrutti dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale e il nuovo ponte fu inaugurato nel 1949, cento anni dopo l’inaugurazione del primo.

BUDAPEST COSA VEDERE A BUDA: IL PALAZZO REALE

Raggiungibile a piedi o con la funicolare che parte dal Ponte delle Catene, viene anche chiamato Castello di Buda. Offre una meravigliosa vista sulla città.

Qui è possibile visitare la Galleria Nazionale e il Museo storico di Budapest che ripercorre la storia della città a partire dall’epoca romana. 

Una leggenda popolare narra che nel labirinto sotterraneo del Castello, tra i molti prigionieri incarcerati, vi fu anche il Conte Dracula.

Si dice che, liberato dopo anni e anni di prigionia e torture, divenne un criminale sanguinario che utilizzava gli stessi trattamenti subiti sui suoi nemici.

Sembra addirittura che il suo corpo sia stato seppellito proprio in questi stessi sotterranei.

CHIESA DI MATTIA

Il suo nome è in realtà “Chiesa di Nostra Signora”, perché è dedicata alla Madonna.

Si trova nel quartiere del Castello di Buda ed è la chiesa cattolica più famosa di Budapest.

È stata anche sede di matrimoni e di incoronazioni reali, come, ad esempio, quella di Mattia Corvino, detto anche Mattia il giusto, re d’Ungheria dal 1458 al 1490, al quale la chiesa deve il suo nome comunemente conosciuto.

BUDAPEST COSA VEDERE: IL BASTIONE DEI PESCATORI

A nord del Castello, la fortezza del Bastione dei Pescatori presenta sette torri e offre uno splendido panorama della città, con vista sul maestoso Parlamento.

LA CITTADELLA DI BUDAPEST

Questo è il punto più alto della città e offre viste davvero mozzafiato. Da non perdere la visita alla Fortezza, un edificio di 220 metri di lunghezza, 60 metri di larghezza e mura alte 4 metri, risalente alla seconda guerra mondiale.

All’interno dei tre piani del bunker si trovano delle sale con statue di cera, con scene che ci faranno viaggiare nel tempo, oltre ad una grande collezione di immagini di guerra.

LA CHIESA RUPESTRE

Ispirata al Santuario di Lourdes, si trova lungo la pendenza meridionale del Monte Gellért.

È praticamente una caverna scavata nella collina, un luogo di culto completamente differente dagli altri, dove si respira un’atmosfera davvero mistica.

Nella sua Cappella principale si trova una copia della Vergine Nera di Czestochowa e un dipinto di San Kolbe, un monaco polacco che sacrificò la sua vita per proteggere gli altri prigionieri del Campo di Concentramento di Auschwitz.

COSA VEDERE A PEST: IL MERCATO CENTRALE

È il mercato coperto più grande e più antico di Budapest, la cui costruzione risale al 1897.

Sviluppato su tre piani, offre prodotti locali alimentari a prezzi economici, come il tipico salame ungherese e la paprika.

Il mercato è aperto tutti i giorni, tranne la domenica.

MUSEO NAZIONALE D’UNGHERIA

Inaugurato nel 1846, il Museo Nazionale Ungherese racconta, grazie al percorso espositivo, più di mille anni di storia della nazione documentati da vari reperti archeologici e molti tesori della cultura ungherese.

Come, ad esempio, il mantello d’incoronazione dei Re d’Ungheria e una corona funeraria del XIII secolo.

LA SINAGOGA EBRAICA DI BUDAPEST

La Sinagoga di Budapest è la seconda più grande del mondo, dopo quella di Gerusalemme.

Fu costruita fra il 1854 e il 1859, è alta 53 metri, larga 26 metri ed ha posti per 2.964 persone.

Lo stile predominante della sinagoga è il moresco, con tocchi gotici, romanici e bizantini.

All’interno, si trova il cimitero ebraico e l’Albero della Vita, una scultura simile a un salice piangente costruita nel 1991.

Su ogni foglia, il nome di un ebreo assassinato nell’Olocausto.

IL PALAZZO DEL PARLAMENTO A BUDAPEST

Il Parlamento di Budapest è una splendida costruzione che si affaccia sul Danubio, davvero un gioiello architettonico, probabilmente il più conosciuto e fotografato della capitale ungherese.

Costruito dall’architetto Imre Steindl tra il 1885 e il 1904 per celebrare l’indipendenza dall’Impero Austro- Ungarico, è l’edificio più grande dell’Ungheria (quasi 18.000 metri quadrati e 691 stanze) e il più alto di Budapest.

Mentre all’esterno lo stile gotico si impone con torrette, arcate e guglie, all’interno predominano lo stile barocco e rinascimentale.

Si dice che per le decorazioni e gli abbellimenti interni siano stati utilizzati più di 40 chili d’oro. Qui si possono ammirare i gioielli della Corona ungherese e una grande Biblioteca.

PIAZZA DEGLI EROI

All’estremità orientale dell’avenue Andrássy, è una delle piazze più importanti di Budapest.

Le statue ai suoi lati ricordano i leader delle tribù fondatrici d’Ungheria e la colonna centrale, alta 36 metri, sopra la quale è posizionata la statua dell’Arcangelo Gabriele, si può intravedere anche da lontano.

Il nome le è stato dato in onore della “memoria degli eroi che diedero le loro vite per la libertà della popolazione e l’indipendenza”.

BUDAPEST COSA VEDERE: PARCHI E GIARDINI

Budapest offre anche meravigliosi spazi verdi, dove poter passeggiare e rilassarsi a contatto con la natura.

ISOLA MARGHERITA

Il bellissimo parco galleggiante, polmone verde di Budapest, si estende per quasi 100 ettari proprio al centro del Danubio ed è collegato alla terraferma da due ponti. Sono il ponte ‘Arpád a nord e il ponte Margherita a sud.

È il luogo perfetto per gli amanti della quiete e del riposo, ideale per lunghe passeggiate, giri in bicicletta su apposite piste ciclabili.

Ma anche per praticare sport (ci sono campi da tennis e piscine) e per mangiare all’aperto. Da non perdere, una visita al piccolo zoo e al giardino giapponese.

PARCO DI VAROSLIGET

Nel periodo autunnale e primaverile è un’esplosione di colori meravigliosi e durante l’inverno offre il divertimento di una pista di pattinaggio.

Il Castello di Vajdahunyad, custodito all’interno, dona a questo luogo un’atmosfera da fiaba.