i posti più belli d'italia

I posti più belli d’Italia: 10 luoghi imperdibili

Partiamo alla scoperta dei posti più belli d’Italia. Ma quali sono?

In realtà ogni regione cela, al suo interno, luoghi ricchi di fascino, spettacolari. Città, paesi e piccoli borghi tutti da conoscere, di rara bellezza che esprimono arte, storia e cultura.

I turisti restano incantati dalle viste di tutti i tipi: dalle coste alle rive dei laghi, dalle Alpi agli Appennini. E si ritrovano a immortalare gli angoli pittoreschi, da sognare dopo, una volta tornati a casa.

L’Italia presenta, infatti, molti posti che meritano un soggiorno. Ne abbiamo scelti 10 ma siamo sicuri che ognuno di voi potrebbe aggiungerne degli altri in cui ha lasciato il cuore.

Il tour alla ricerca dei posti più belli d’Italia parte da Roma

Siamo in Lazio, e Roma affascina per la sua storia. Ogni suo quartiere trabocca d’arte e di bellezze architettoniche.

Non potete mancare la visita al Colosseo, l’Anfiteatro Flavio, costruito nel 72 d.C. che ha visto i più sanguinosi combattimenti tra gladiatori.

E poi di lanciare di monetine nella maestosa Fontana di Trevi, capolavoro barocco restaurato recentemente dalla famiglia Fendi.

Terzo must è la visita alla Città del Vaticano, fulcro della religione cristiana.

L’arte che trionfa a Firenze

Il capoluogo toscano attraversato dall’Arno, trabocca d’arte.

Le guide conducono i turisti alla scoperta delle opere più celebri conservate nella Galleria degli Uffizi, per esempio.

Ma anche all’aperto, basta raggiungere Piazza della Signoria e il Duomo con la cupola del Brunelleschi, il campanile disegnato da Giotto. Oltre al Battistero, uno degli edifici più antichi di tutta la città.

Il fascino del Ponte Vecchio al tramonto, irresistibile!

Un’ultima tappa per raggiungere la Basilica di Santa Croce dove riposano Michelangelo e Galileo. 

La laguna di Venezia accoglie molti dei posti più belli d’Italia

La città che si poggia su tante isole collegate da ponti è un museo a cielo aperto. Chiese, monumenti, palazzi. Statue, quadri e architetture.

Un capolavoro dietro l’altro da ammirare anche a bordo di una gondola sul Canal Grande dove, i gondolieri, a volte intonano canzoni popolari.

Ogni angolo ha qualcosa da raccontare. Ma, tra i posti più amati, c’è sempre Piazza San Marco con la Basilica, il Campanile, la Torre dell’Orologio e Palazzo Ducale.

Dar da mangiare ai colombi, sedersi ai tavolini degli storici caffè, e poi mescolarsi tra la folla al mercato di Rialto, proprio dietro al celebre ponte.

E poi perdersi tra le calli, sbirciare tra corti segreti e piccoli giardini rigogliosi. Fermarsi ad assaggiare qualche cicchetto in uno degli storici bacari.

Napoli: città storica

La visita a Napoli parte da Piazza del Plebiscito, uno dei simboli di Napoli, immensa e accogliente come i cittadini che la abitano.

La chiesa monumentale di San Francesco di Paola e la statua equestre di Carlo III furono commissionate da Ferdinando I che si fece scolpire anch’esso a cavallo.

Affacciato sulla piazza è anche il Palazzo Reale che oggi ospita un museo.

E, a proposito di opere d’arte, si può visitare il Museo Archeologico Nazionale. Si tratta del più importante al mondo per reperti e opere che risalgono all’epoca romana.

Diviso in tre parti principali accoglie la Collezione Farnese, le Collezioni Pompeiane e la Sezione Egizia.

Non bisogna scordarsi di approfittare della cucina locale, ricca di ogni squisitezza a iniziare dalla pizza.

A circa 40 minuti si raggiunge Pompei, rimasta sepolta da un’eruzione del Vesuvio.

Torino, tra cinema e cucina

Una città raffinata, per le architetture e la gastronomia. I golosi pensano a Torino come la città della cioccolata.

Mentre i cinefili la raggiungono per il Museo della Cinematografia presso la Mole Antonelliana.

Un altro motivo importante per visitare Torino è il Museo Egizio, secondo solo a quello de Il Cairo, con i suoi 6500 reperti, tra statue, sarcofaghi, mummie e amuleti.

Oltre al Palazzo Reale dei Savoia, Palazzo Madama si affaccia su piazza Castello, in pieno centro.

Al suo interno è ospitato il Museo Civico d’Arte Antica.

La Sardegna tra i posti più belli d’Italia

Abbiamo pensato a quali luoghi scegliere di questa splendida isola ma, alla fine, l’abbiamo considerata come un unico scrigno di tesori. A iniziare dalle splendide spiagge che si tuffano in acque cristalline.

Chi non ha molto tempo a disposizione, deve assolutamente raggiungere Cagliari. E il suo quartiere fortificato con il Castello che domina da una collina tutta la città.

Splendida anche la Cattedrale del XIII° secolo e il Museo Archeologico Nazionale con reperti che appartengono a un vasto periodo storico, dall’età nuragica a quella bizantina.

E poi la Costa Smeralda, meta di vip e di costose imbarcazioni. Infine, il Golfo di Orosei celebre per le Grotte del Bue Marino, con le sue stalattiti e stalagmiti.

Milano, la capitale della moda

Boutiques, show room, sfilate, modelle. Il mondo della moda internazionale si dà spesso appuntamento qui.

I riflettori sono sempre puntati sulle principali tendenze e sull’innovazione.

Per quanto riguarda l’aspetto artistico della città, basta arrivare a Piazza del Duomo per restare rapiti dalla chiesa più grande d’Italia. Il punto più alto è rappresentato dalla tanto amata Madonnina che domina Milano.

Chi non sogna di andare ad assistere a una première al Teatro Alla Scala?

Passeggiando non si può non attraversare la Galleria di Vittorio Emanuele II° e dirigersi verso la Pinacoteca di Brera.

Qui, una volta entrati, si resta incantati dalle opere d’arte, con capolavori di Raffaello e Caravaggio.

Appena fuori dal centro storico di Milano, si incontra il Castello Sforzesco, di particolare importanza strategica tra il Cinquecento e il Seicento.

Genova, città di mare è uno dei posti più belli d’Italia

Della marittima Genova colpiscono le strette stradine che conducono al centro storico dove sorge la Cattedrale di San Lorenzo. Oltre a Piazza De Ferrari con la sua fontana in bronzo e al Teatro Lirico Carlo Felice.

Quando si pensa a Genova e al suo mare, viene voglia di visitare il più grande acquario italiano, dalla caratteristica forma a nave.
Costruito nel porto antico nel 1992, è un capolavoro dell’archistar Renzo Piano.

Una visita la merita anche il Palazzo Reale, tra i 42 palazzi cittadini diventati patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Oggi è un monumentale polo museale che si compone dell’aristocratica dimora, insieme alla pinacoteca, alla galleria e allo spettacolare giardino.

Le Grotte di Frasassi

Le grotte di Frasassi, di natura carsica, sono formate da una serie di ambienti sotterranei che si trovano presso Genga, nell’anconetano. 

Si possono visitare in piccoli gruppi accompagnati da una guida.

All’interno la natura e, in particolare l’acqua, nel corso di quasi 200 milioni di anni, ha plasmato sulle rocce stratificazioni calcaree sorprendenti.

Stalagmiti dal basso e stalattiti dall’alto compongono scenografie sorprendenti. Queste Grotte sono patrimonio dell’Unesco.

Pisa e il Campo dei Miracoli

Pisa, così come Genova, fu repubblica marinara.

Per avere la summa di quanto offre la città basta andare in Piazza del Duomo che racchiude il Campo dei Miracoli.

Oltre al Duomo, c’è la celeberrima Torre Pendente, il Battistero e il Campo Santo.

Ma Pisa non è solo questo, c’è la Cattedrale di Pisa dedicata a Santa Maria Assunta, capolavoro dell’arte romanica locale.

E i lungarni, ritrovo della gioventù pisana e luogo frequentato dai turisti di passaggio.

Palazzi, ponti, torri e chiese, nonostante siano stati costruiti in periodo medievale, oggi appaiono con sembianze rinascimentali.