le più belle spiagge della basilicata

Le spiagge più belle della Basilicata: tra Ionio e Tirreno

Scoprire le spiagge più belle della Basilicata: quand’è il periodo ideale? Quello estivo ovviamente! Ma la particolare atmosfera che le avvolge, le rende incantevoli in ogni stagione.

Grazie alla sua eterogeneità, può essere, infatti, la risposta alle esigenze più disparate.

Dalle famiglie che si muovono con bimbi a coloro che sono alla ricerca di relax.

Senza però dimenticare chi non intende rinunciare a qualche ora di divertimento in discoteca.

Le spiagge più belle della Basilicata sono collocate sia sul versante ionico che su quello tirrenico.

Le due coste differiscono per conformazione e paesaggi, trasformandosi da spiagge sabbiose a grotte, baie rocciose e mare cristallino. Scopriamole insieme!

Quali sono le spiagge più belle della Basilicata da visitare sul versante ionico?

Metaponto, nel comune di Bernalda, è famosa per la sua storia e per la sua bellezza.

Antica città greca oggi è infatti una delle mete estive più ambite.

Si distingue per le ampie spiagge sabbiose ben attrezzate, in cui non mancano bar, ristoranti, aree dedicate ai bambini e altri servizi utili.

Per chi ama la tranquillità sono presenti anche aree di spiaggia libera non eccessivamente affollate.

La fitta pineta a ridosso della spiaggia consente inoltre di potersi riparare dal caldo.

Metaponto conserva inalterato il suo patrimonio culturale. In questo territorio è possibile visitare i più importanti resti della Magna Grecia presenti nella regione.  

Nova Siri Marina

Nova Siri Marina, situata nella zona sud-est di Matera, è sicuramente tra le spiagge più belle della Basilicata.

Si distingue per i particolarissimi paesaggi caratterizzati dalla presenza di mare e montagna.

La spiaggia dorata, bagnata da fondali sabbiosi e bassi è molto adatta per i più piccoli.

Offre sia la possibilità di usufruire di lidi bene attrezzati che di spiagge libere.

Questo luogo è, inoltre, particolarmente interessante per i cinefili, in quanto, è stato scelto per girare alcune scene del famoso film “Tre Fratelli” di Francesco Rosi.

Per chi ama ballare, non mancano gli eventi musicali all’aperto organizzati dai vari stabilimenti balneari.

Bird watching a Policoro

Policoro è caratterizzata da sabbia chiara e brillante e da fondali leggermente più profondi.  

È possibile svolgere attività di bird watching, ammirando l’airone bianco maggiore, l’airone cenerino e quello a becco a spatola. Talvolta si riesce ad avvistare qualche gruppo di delfini.

Qui inoltre è presente l’Oasi WWf Policoro Heracleia, abitata da innumerevoli specie di uccelli e animali selvatici.

Un’area preziosa, in quanto scelta dalle tartarughe caretta per deporre le uova. È possibile, inoltre visitare il Museo Archeologico Nazionale della Sirtide.

E sul versante tirrenico?

A Marina di Maratea si visita una delle grotte più ricche di suggestioni, ossia la Grotta Sciabella.

Infine, per i tantissimi fan di Laura Pausini, potrebbe essere interessante sapere che questa spiaggia è stata scelta come set del video “Non è detto”.

E per i nostri amici a quattro zampe?

Per tutti coloro che amano viaggiare con i cani, è doveroso informare che esiste una particolare ordinanza regionale. Cioè che si può andare in spiaggia solo con cani di medio-piccola taglia.

Devono essere muniti di guinzaglio e di libretto in regola con le vaccinazioni.

A questo proposito sono da segnalare il Lido di Macchia Argonauti e, inoltre, il Lido San Basilio, due stabilimenti di Pisticci dove si può andare al mare con i propri amici a 4 zampe.

Un ultimo aspetto da non sottovalutare sono i trasporti.

A causa del territorio, le comunicazioni tramite i mezzi di trasporto non sono comode e frequenti.

Per questo motivo è preferibile muoversi con la propria auto o noleggiarne una.

È evidente, dunque, che la Basilicata è davvero una regione bellissima, ricca di cultura e di attrattive naturali.

Questo potrebbe essere davvero il momento giusto per scoprirla. Cosa aspetti?